Turismo

Passeggiata di Goya

visita guiada goya

Presentazione

Lungo questo percorso è possibile seguire i passi di Goya a Zaragoza; affreschi, ritratti e incisioni ci avvicineranno alla personalità dell'artista aragonese più universale.

Storia

Durante il XVI secolo l'aspetto della città si rinnova grazie alla costruzione di numerosi palazzi che rispecchiano lo sviluppo finanziario del Regno di Aragón. Questi palazzi si trovano nei pressi della Seo, all'interno dell'antico recinto delimitato da muraglie. L'alta nobiltà sceglie come residenza la calle del Coso, la via più significativa e ampia della città. Questi palazzi corrispondono a un modello che si consolida nel corso del secolo, sebbene si noti un'evoluzione degli elementi formali.

I palazzi si distribuiscono su quattro piani: scantinato, piano terra, piano principale e mansarda. Lo scantinato, scavato nel suolo, viene utilizzato come magazzino, cantine e stalle; nella parte inferiore della facciata si trovano vari pozzi luce che garantiscono la ventilazione e l'illuminazione. Il piano terra presenta un vestibolo e un cortile attorno ai quali si distribuiscono tutte le stanze. Il cortile si divide in due piani: il piano inferiore con colonne anellate e quello superiore aperto con una serie di archi semicircolari. Si tratta di una delle zone in cui si concentra la decorazione che, spesso, perfila un complesso programma iconografico come nel caso del palacio de Gabriel Zaporta.

In questa parte inferiore si trovano le stanze per l'estate, le cucine e le camere per il personale del servizio. Nel cortile inizia la scala che conduce al piano nobile, dove si trovano i saloni e le «camere» principali. La mansarda presenta all'esterno un belvedere o galleria di archi, solitamente semicircolari. La suddivisione interna del palazzo si rispecchia nella facciata, che mantiene la distribuzione su piani.

Itinerario

plano goya

Monumenti inclusi nella visita:

Altri Monumenti: